Il Centro si propone di essere una prima risposta ai problemi della crisi nell’infanzia e nell’età pre-adolescenziale, ma è anche quella di relazionarsi correttamente con i servizi esistenti sul territorio e, quindi, anche di attivare una risposta adeguata.

Il Centro si propone di:

* Andare incontro ai minori appartenenti a famiglie che esprimono difficoltà nel mantenere le funzioni educative basilari, che vivono in situazioni di disgregazione e di disagio economico e socio-culturale e necessitano di essere sostenuti per il raggiungimento di una adeguata funzionalità dell’organizzazione strutturale della famiglia.

* Provvedere alla loro formazione umana, morale, intellettuale e religiosa al fine di promuoverne uno sviluppo fisico e morale integrato in riferimento alle varie fasi sviluppo.

* Educare i minori a vivere il territorio inteso sia come quartiere in cui è inserito il Centro, sia come città, rendendoli partecipi delle opportunità ludiche-culturali, a misura del bambino/a, presente in questo contesto.

* Offrire opportunità di apertura e accoglienza dei provvedimenti di affido familiare.

* Monitorare e garantire la qualità dei servizi erogati.

Dallo statuto si evince che, al fine di assicurare a tutti i bambini e ragazzi una crescita unitaria e armoniosa, il Centro:

* Crea un ambiente sereno e confidenziale per ricreare un’atmosfera familiare;

* Offre la disponibilità di un luogo d’incontro per le famiglie al fine di poter confrontare e scambiare esperienze, informazioni e punti di vista su come condurre il processo educativo e formativo dei figli e acquisire indicazioni per risolvere i problemi della vita quotidiana.

* Attrezza i vari ambienti con mezzi di comunicazione (come televisione, videogiochi, videoregistratori, personal computer, riviste, radio, ecc.) che utilizzati correttamente costituiscono un utile mezzo di sviluppo a livello cognitivo del minore;

* Si preoccupa di arredare, pulire i locali interni in modo da offrire agli ospiti un soggiorno piacevole e confortevole.

* Dispone di un personale qualificato che assicura lo svolgimento delle sue attività assistenziali ed educative.

L’èquipe fornisce un servizio “Educativo Territoriale” attivo e diretto per la tutela dei minori che ha il compito attraverso i suoi operatori di aiutare il minore a comunicare meglio o diversamente con i sistemi con cui vive in relazione, scoprire le proprie potenzialità, riconoscere i propri bisogni e scoprire le risorse del proprio territorio.

L’operatore assume il compito di sostegno psico-pedagogico contribuendo a superare le difficoltà insorte all’interno del processo educativo e relazionale, fornendo anche risposte circa le eventuali risorse da attivare.

Circa la permanenza del minore nel Centro, essa viene concordata con il Servizio Sociale di competenza in base al Progetto Educativo Individualizzato.